Vive per 10 anni con il corpo mummificato del padre

Cultura & Società

Lo Sportello dei Diritti: “Episodio più emblematico della solitudine che troppo spesso colpisce gli anziani delle nostre città”

Questa è una storia incredibile e triste che è appena stata scoperta a Saint-Quentin, nell’Aisne in Francia. Un uomo di 79 anni, André Arnaud, trovato morto per cause naturali nella sua abitazione nel centro di Saint-Quentin, ha vissuto per una decina d’anni nella casa con il corpo mummificato di suo padre, deceduto a sua volta una decina di anni fa. Lo hanno reso noto le autorità locali, precisando che i due cadaveri sono stati trovati in diversi momenti.

Il 17 settembre 2018, è stata dichiarata la morte di André Arnaud (il figlio). Il settuagenàrio è stato trovato cadavere a casa nel centro di Saint-Quentin tre giorni dopo la sua morte. Una morte naturale secondo gli investigatori. Fu alla morte del figlio che è stata fatta la macabra scoperta. Questa settimana, un membro della famiglia (presumibilmente un cugino) è andato nell’appartamento. Sorpreso da un forte odore che proveniva dai bidoni della spazzatura, è stato durante la ricerca nell’abitazione per risalire alle cause, che ha scoperto sotto un telo il corpo mummificato del padre del settantenne. Quest’ultimo, Félix Arnaud, era morto da circa dieci anni, anche naturalmente.

Una scoperta che non era stata fatta dagli investigatori durante la loro prima visita, quando nessun odore particolare era emerso dalla casa. Il figlio André si era preso cura di suo padre Félix per diversi anni. Hanno vissuto insieme. La morte non è stata dichiarata. André Arnaud aveva mantenuto il corpo di suo padre. Ufficialmente, Félix Arnaud è morto il 16 ottobre 2018 … all’età di 112 anni. «Di fatto, il corpo era mummificato e probabilmente il corpo è sempre rimasto all’interno dell’abitazione». Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, evidenzia che la vicenda ricorda in parte la trama del noto film di Alfred Hitchcock Psycho. Eppure è successo davvero in quell’appartamento. Che, qualunque si scoprirà essere l’esito di questa vicenda, è stato teatro di uno degli episodi più emblematici della solitudine che troppo spesso colpisce gli anziani delle nostre città.