Il Patto dei Sindaci: « Melucci, se ci sei, batti un colpo!»

Politica & Diritti

Elezioni Provincia di Taranto

Siamo ancora in attesa di risposta da parte del candidato Melucci. Abbiamo chiesto un confronto sui programmi, ma evidentemente oberato da mille impegni come primo cittadino del comune capoluogo il sindaco di Taranto non ha ancora trovato il tempo di risponderci.

Eppure le questioni che attengono il rinnovo della massima assise provinciale sono di primaria importanza, anche in virtù di tutte le procedure che riguardano non solo le conferenze di servizio o le pratiche VIA relative alle discariche, ma anche a tutti quegli interventi che prevedono un ulteriore consumo del suolo.

L’ascolto, la presenza sul territorio e la condivisione sulle scelte da compiere, sono un aspetto fondamentale che non può lasciare indifferenti tutti i consiglieri comunali chiamati ad esprimere il proprio voto in questa elezione. Temi sui quali è interessante confrontarsi pubblicamente, anche in piazza, cominciando dagli aspetti che, come Patto dei Sindaci, abbiamo voluto porre come premessa al nostro programma. Perché il vero cambiamento passa dalla pari dignità e rappresentanza dei territori e dalla concertazione di ogni azione con i sindaci delle comunità che subiscono le scelte.

«Sul metodo concertativo, sull’apertura alla società cosiddetta civile, sulla pratica dell’ascolto vorrei confrontarmi con il mio contendente – commenta il candidato del “Patto” alla Presidenza della Provincia Giovanni Gugliotti – consapevole che la Provincia di Taranto debba subire una metamorfosi: da “casa del potere” a “casa dei territori”, dove ci sia spazio per tutte le voci di Taranto e del suo hinterland, e soprattutto dove non solo l’uomo solo al comando, ma anche la Conferenza dei Sindaci torni ad avere il suo peso».

Sempre in attesa di una cortese risposta,

Il Patto dei Sindaci e degli Amministratori per Taranto