La manovra inviata alla Ue. Conte, ‘basta austerity’

Politica & Diritti

La manovra alla prova dell’ Ue, che esamina il Draft Budgetary Plan. Conte sottolinea la volonta’ di dialogo con Bruxelles e dice basta all’austerity, poi spiega che si e’ al lavoro sugli investimenti. Anche il suo vice Di Maio evidenzia che ora comincia una fase di interlocuzione con l’Europa, e sottolinea che non c’e’ una vittoria o sconfitta di Lega o M5s. Il Dpb indica lo scostamento del deficit di 1,6 punti, con la stima 2,4% nel 2019 rispetto a 0,8% del programma di stabilita’ e il percorso per il pareggio bilancio dal 2022. Previste in tema pensioni quattro finestre l’anno per la quota 100, mentre arriva un aumento delle tasse per i premi assicurativi. Prorogato l’ecobonus, ma al 50%, per le ristrutturazioni e l’efficienza energetica. Borsa Milano avanza, lo spread cala.