Assurdo perdere tempo così alla Regione Puglia

Politica & Diritti

Liste d’attesa, M5S: “In discussione due proposte della maggioranza sullo stesso tema. Assurdo perdere tempo così”
I consiglieri del M5S Mario Conca e Marco Galante si esprimono a margine della seduta della III Commissione consiliare in cui si sono svolte le prime audizioni sulla proposta di legge “Provvedimenti per la riduzione delle liste d’attesa in sanità” del consigliere Paolo Pellegrino. Una audizione delle stesse associazioni già ascoltate in occasione della discussione della proposta di legge sullo stesso tema presentata da un altro consigliere di maggioranza, Fabiano Amati, che si è già deciso di esaminare nel prossimo Consiglio utile.
“Ancora una volta le mille anime della maggioranza utili solo a portare voti ad Emiliano, bloccano la Puglia – dichiarano Galante e Conca – e le beghe tra i consiglieri di maggioranza non risparmiano neanche un tema delicato e drammatico come quello delle liste d’attesa in Puglia. Mentre i cittadini continuano a dover aspettare anni e a girare tutta la Puglia per una visita specialistica o un esame diagnostico che in alcuni casi potrebbe scongiurare un peggioramento delle condizioni cliniche o salvargli la vita, in Regione siamo costretti a perdere tempo discutendo due leggi sullo stesso tema presentate da due diversi consiglieri della stessa maggioranza che, semplicemente, non riescono a mettersi d’accordo. Che senso ha – proseguono – iniziare le audizioni per la proposta di legge Pellegrino sulla riduzione delle liste d’attesa, quando si è deciso di esaminare nel prossimo Consiglio utile la proposta di legge Amati sullo stesso tema? Perchè non si procede come sempre in questi casi, all’unificazione dei testi? Invitiamo caldamente l’assessore alla Sanità Michele Emiliano a prendere posizione e ad invitare i consiglieri che lo sostengono a fare sintesi o a prendere una posizione in merito alle due proposte”.
I cinquestelle ricordano come dapprima il consigliere Amati abbia deciso di discutere direttamente in Aula la sua proposta per non aspettare i tempi della Commissione, dopodichè nella seduta dello scorso 18 settembre il capogruppo del Pd Campo ha chiesto il rinvio dell’esame del testo al prossimo Consiglio utile “evidentemente per cercare di appianare i contrasti all’interno della maggioranza. Oggi in Commissione sono invece iniziate le audizioni delle stesse associazioni già sentite per la proposta di Amati.
“Quello delle liste d’attesa – incalzano i cinquestelle della III Commissione – è uno dei maggiori problemi della sanità pugliese, per cui abbiamo presentato mozioni ed emendamenti da inizio legislatura e va affrontato seriamente. Bisogna far rispettare la legge che prevede il licenziamento dei Dg delle Asl quando non vengono rispettati i tempi massimi d’attesa e si deve sospendere l’attività intramoenia in caso di attese troppo lunghe. In nessun caso, comunque, i pugliesi che hanno seriamente bisogno di assistenza sanitaria possono attendere a causa dei bisticci tra i consiglieri di maggioranza. I pugliesi – concludono – devono capire che queste sono le conseguenze quando si portano al Governo, solo per accumulare voti, tante anime diverse senza un minimo di visione politica comune”.