Uccise ladro: condannato a 9 anni e 4 mesi in appello

Cultura & Società

Omicidio volontario e nessuno sconto. La Corte d’assise d’appello di Brescia ha confermato questo pomeriggio la condanna a nove anni e quattro mesi per Mirco Franzoni accusato di aver sparato e ucciso un ladro entrato a casa del fratello. Il giovane di Serle (Brescia) la sera del 14 dicembre 2013 sparò ed uccise Eduard Ndoj, ladro albanese 26 anni. Per i giudici d’appello, quindi, si è trattato di omicidio volontario e non di omicidio  colposo. Non si è trattato dunque di legittima difesa. Rigettata l’ipotesi della difesa che parlava di un incidente.