Jet privato sbaglia l’atterraggio, esce fuori pista e si apre in due

Ambiente & Turismo

Ci sono almeno due morti.

Un jet privato, è andato lungo sulla pista d’atterraggio dell’aeroporto di Greenville (USA), nel South Carolina, e si è aperto nel mezzo. Il pilota e il copilota sono morti, mentre due passeggeri sono rimasti gravemente feriti. Il jet privato, un “Dassault-Breguet Falcon 50”, è finito fuori dalla pista e ha sfondato una barriera costituita da uno steccato di legno, finendo in un prato, spezzandosi in due tronconi. Secondo le autorità statunitensi, il “Dassault-Breguet Falcon 50” è precipitato alle 13:40 all’aeroporto di Greenville Downtown: non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente. I piloti hanno pagato per questo incidente con le loro vite. E’ evidente, commenta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ci sono troppi incidenti e troppi atterraggi sbagliati.