“Scimmia con una faccia coperta di piercing”

Politica & Diritti

 Nauseante campagna online lanciata da un partito dell’estrema destra francese. Una campagna provocatoria lanciata dai Cattolici di Civitas Tolosa mostra una scimmia sogghignante con una faccia coperta di piercing

Uno scimpanzé punk con una faccia coperta di piercing. È la strana immagine che sta diventando virale questo lunedì 24 settembre sui social network diffusa dalla nuova sezione di Tolosa, in Francia, del partito cattolico Civitas. Questo partito di estrema destra ha appena aperto un ufficio in questa città. L’immagine è sbarrata con lo slogan “francese de-cristianizzato = paese degenerato”. Una campagna provocatoria sicuramente destinata a farsi conoscere. Civitas Tolosa sta ovviamente cercando di denunciare la secolarizzazione della società e la perdita di velocità della religione cattolica. E allo stesso tempo cerca di attirare nuove identità al suo interno. Ma l’illustrazione della presunta “degenerazione” del paese da parte di una scimmia sogghignante lascia pochi dubbi sulle posizioni del partito. Questo fotomontaggio sembra indirizzare i francesi dall’immigrazione africana e fa riferimento, senza nominare, alla controversa teoria del “Grande rimpiazzo”, che l’estrema destra francese ama. Racchiude l’idea seguente: l’immigrazione considerata “massiccia” in Europa è un progetto politico che mira a sostituire la popolazione bianca europea. Altri dettagli presenti nell’immagine, in particolare la piramide del Louvre, di fronte al quale Emmanuel Macron è stato incoronato presidente, sono incerti. Una parte dell’estrema destra lo vede come un simbolo della Massoneria. I cattolici dell’estrema destra di Civitas si sono fatti conoscere al grande pubblico durante gli accesi dibattiti sul matrimonio per tutti nel 2013.

Questa associazione nazionale è diventata un partito politico nel 2016 e sta cercando un nuovo futuro. Il mese scorso, Civitas ha organizzato la sua prima scuola estiva vicino a Poitiers. Ha aperto una nuova sezione a Tolosa il 15 settembre chiedendo ai residenti di “unirsi ai suoi ranghi per la salvezza della Francia”, secondo il suo sito web. “L’apertura di questa sezione è quello di incoraggiare più cattolici in tutta la Francia per investire, non poche persone che gestiscono una festa per le loro ambizioni, ma per una festa veramente cattolica che vuole ripristinare il regno dei Cristo- Re in Francia e ridona al nostro Paese il suo orgoglio che i leader politici sporcano e hanno sporcato per troppo tempo”, tuttavia, Civitas chiarisce sul suo sito ufficiale .

Questo fotomontaggio scandaloso, presentato come un “originale” Civitas, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è a tutti gli effetti un’iniziativa che ha un riflesso di livello nazionale, in modo da assomigliare fortemente ad una campagna di comunicazione razzista.