Arcigay e Agedo Bari rispondono a Patrizia del Giudice

Cultura & Società

Il 20 Settembre le commissioni III e VI in sede congiunta,hanno approvato con maggioranza il disegno di legge regionale contro l’omobitransfobia.

Come comunità LGBTI ci siamo da subito sentit* sollevat* e soddisfatt* di questo primo risultato.

Il giorno seguente alla votazione però, abbiamo appreso la notizia delle dichiarazioni sconfortanti della presidente della Commissione Pari Opportunità, Patrizia del Giudice.
Quest’ultima infatti ha affermato che il provvedimento in questione appare “intempestivo” nella nostra regione poiché ritiene che, a suo dire, non vi siano dati cosi elevati di violenza omobitransfobica in Puglia da considerare opportuno un ddl come questo.

La stessa presidente sostiene infatti che “ad occhio” siano più frequenti i casi di discriminazione e violenza contro le donne .

Come Arcigay Puglia e Agedo Puglia – sez. Bari, abbiamo deciso di produrre questo video per rispondere in maniera diretta a queste dichiarazione e ad altre che riportano la firma di alcuni componenti dell’opposizione di centro-destra.

Crediamo che la nostra regione abbia bisogno di questo Ddl non perché tutti i pugliesi e tutte le pugliese siano omofob* ma perché dotarsi di una legge regionale contro la violenza omobitransfobica, possa qualificare la nostra regione come avanguardia politica sul tema.

Come comunità LGBTI che da anni opera sul territorio regionale, abbiamo ben a mente purtroppo i dati delle segnalazioni di discriminazioni per orientamento sessuale, di bullismo omobitransfobico ,che ogni giorno vengono a bussare alla porta delle nostre sedi.

Abbiamo l’assoluta contezza e certezza che l’omobitransfobia è un fenomeno sempre più dilagante nel nostro paese come nella nostra regione.

Non è più possibile aspettare.
È fondamentale che la nostra regione dimostri la volontà politica di porsi subito a tutela di determinate situazioni, rispondendo al ruolo storico di tutela dei cittadini e delle cittadine appartenente agli apparati istituzionali.

Non indietreggeremo di un passo, siamo abituati e abituate ormai a lunghe battaglie per i nostri diritti ma questa volta siamo fiducios*, perché crediamo nella potenzialità della nostra regione e nella trasversalità della nostra lotta, questo Ddl è necessario non solo per la comunità LGBTI ma per tutti e tutte, per fare insieme un passo in avanti verso un necessario cambiamento culturale.

Arcigay Bari Arcigay Foggia “Le Bigotte” Arcigay Bat Arcigay Salento La Terra di Oz Agedo Puglia

Ecco pertanto cosa pensiamo: Input caption text here. Use the block’s Settings tab to change the caption position and set other styles.