Premio Internazionale Arte – Cultura – Spettacolo “ Sergio Nigri”

Cultura & Società

CUSTODIRE la MEMORIA di un Patrimonio identitario della Città in un PREMIO

BISCEGLIE – Si terrà in Bisceglie, domenica 23 settembre, a partire dalle ore 18:00, nella splendida cornice di VECCHIE SEGHERIE Mastrototaro – BookShop MONDADORI, via Porto 33, la Cerimonia di Consegna del Premio internaz, dedicato alla Memoria del flautista biscegliese Sergio Nigri , istituito da ARCHEOCLUB d’Italia Sede di Bisceglie su idea del suo Presidente il prof. Luigi Palmiotti.

In questo spazio suggestivo, reso ancora più emozionante dall’essere incastonato nel Bastione san Gennaro del borgo antico marinaro, costruito tra il 1400 1500 per rafforzare le mura della città, 12 personalità del Mondo dell’Arte, Professioni, Cultura, Storia, Spettacolo, riceveranno Il PREMIO SERGIO NIGRI, affinchè ne custodiscono la MEMORIA. Il Saluto Istituzionale del Sindaco Città di Bisceglie dott Angelantonio Angarano, apre la CERIMONIA di Consegna del PREMIO. Madrina della VII Ed, il sociologo e poetessa materana , Antonella PAGANO reduce dal Premio Gabicce in Rosa 2018.

I Premiati della VII Ed, :

Mons. Don Antonio ANTIFORA, Ass. BORGO ANTICO di Bisceglie, Commissario di Polizia di Stato Cosimo Ruggiero CAFORIO, Fotoreporter cav. Pina CATINO, Presidente del Club per l’UNESCO di Bisceglie, che condurrà la Cerimonia di Consegna dei premi e sarà presentata dalla Madrina della VII Ed, il Giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno dott Luca DE CEGLIA, Procuratore della Repubblica Aggiunto dott Francesco GIANNELLA, Ten. Coll. Dott. Michele MIULLI, l’Arista Pittore Mimmo MONOPOLI, , ing. Giambattista LA NOTTE, Cantante Vittoria LOPOPOLO, l’Investigatore e Dirigente della Agenzia Star Intelligence di Prato, sig.ra Maria Pia STELLA, VECCHIE SEGHERIE Mastrototaro. Attestati di Merito allo Storico Vitoronzo PASTORE, Cav Mimi VENTURA, Maestro d’Arte Giacinto GALANTINO.

Hanno aderito, UNIVERSITA’ degli STUDI di BARI “Aldo Moro”, Club per l’UNESCO di Bisceglie, Società di Storia Patria per la Puglia, MUSEO ETNOGRAFICO Francesco Prelorenzo di Bisceglie.

SERGIO NIGRI – Primo Flauto del Teatro di “San Carlo” a Napoli (Bisceglie 10 genn 1804 – 20 nov 1839), fanciullo dall’intelligenza vivace, a otto anni trae da una fistola forata in più parti, soavi e appassionate Fantasie da meravigliare le nobili famiglie che abitano in via dei Palazzi in Bisceglie. A 12 anni studiaflauto presso il “Conservatorio di San Sebastiano” in Napoli. Avviato dai maestri Giosuè Fiore e Pasquale Buongiorno, a 14 anni siede come “primo flauto” nel Teatro Nuovo di Napoli, poco dopo, con lo stesso incarico, viene iscritto tra i professori della Cappella Palatina e salutato Socio delle Filarmoniche. Napoli, il paese dell’armonia,è rapita nell’ascoltarele sue composizioni. Nigri suona da 2 primo flauto” nell’Orchestra del Teatro di San Carlo, è amato e applaudito da Bellini, Donizzetti, Florimo, Zingarelli, dal mecenate Leopoldo di Borbone conte di Siracusa. Ha composto un METODO per il FLAUTO. Fra le sue più note composizioni, Dell’Alme generose, variazione inedita tratta dall’Opera “ Elisabetta d’Inghilterra” di G. Rossini; L’ombra di Tzin –Ven; Nel ballo la Fata Urgella; Ah, non fia mai sempre odiato, tema tratto dal “Pirata” di V. Bellini. Nel 1837, mentre è richiesto in numerose corti reali europee , Parigi, londra, Pietroburgo, si ritira a Bisceglie definitivamente, combattuto da male incurabile. Compone a Bisceglie, l’ultima Opera, “ La barcaiola”.

Ecco che i Saperi e le abilità delle Associazioni, delle persone singole, degli imprenditori sono riconosciuti come parte del patrimonio culturale di una città. Essi sono alla base del recupero della memoria e dei processi di rielaborazione.

Area degli allegati