Emiliano solo e disperato. Peccato che a pagarne siano i pugliesi

Politica & Diritti

Stea assessore all’ambiente

Nota degli otto consiglieri del M5S Puglia sulla nomina del consigliere Gianni Stea ad assessore regionale all’ambiente.

“Emiliano nomina Stea assessore per compiacere il suo nuovo amico Cassano. Addirittura assessore all’ambiente, un settore talmente drammaticamente delicato per la nostra Regione. Il tutto accade spudoratamente sotto gli occhi dei pugliesi che, dopo tre anni, stanno aspettando ancora qualche risultato politico del suo operato, e invece sono costretti ad assistere solo al triste spettacolo dei suoi disastri. L’inconsistenza di Emiliano in tutti i settori, dalla sanità all’agricoltura passando per il welfare e l’Acquedotto Pugliese, lo hanno reso un uomo sempre più solo, prima per presunzione sua, adesso per scelta degli altri.

È disgustoso assistere al suo perseverare nell’errore di sempre: considerare la politica come una questione di numeri da mettere insieme e non di risultati da rivendicare. Pur di raccattare voti è riuscito nell’impresa di rimanere nel PD contestualmente distribuendo incarichi a uomini di destra come i suoi ex antagonisti Di Cagno Abbrescia o Schittulli il tutto, naturalmente, a spese dei pugliesi. È bene che sappia da ora che è tutto inutile. La vecchia politica, che lui rappresenta perfettamente nonostante le sue inutili belle parole, è destinata a scomparire”.