Volo Ferragnez, è polemica

Ambiente & Turismo

(Ipa/Fotogramma)

Dal biglietto aereo ai gadget di bordo, passando per i display luminosi .E’ polemica sul servizio brandizzato ‘Ferragnez’allestito da Alitalia in occasione del matrimonio tra il rapper Fedez e la fashion blogger Chiara Ferragni in programma oggi a Noto. Il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, a quanto apprende l’Adnkronos, si starebbe informando sulla vicenda del gate dell’aeroporto di Linate interamente dedicato dalla compagnia aerea al volo per la Sicilia utilizzato dal cantante e dagli invitati per raggiungere la promessa sposa.

Alitalia precisa che “si è trattato di un cosiddetto volo ‘dedicato’, ossia di un volo di linea – già previsto nella programmazione operativa della Compagnia – riservato ad un unico gruppo di viaggiatori che, quindi, erano gli unici al gate dell’aeroporto milanese. Si precisa inoltre che non si è trattato di una sponsorizzazione, ma di un normale accordo commerciale da inquadrare nella campagna pubblicitaria dell’azienda”, conclude la compagnia, aggiungendo che “non si sono registrati disagi per i passeggeri in partenza dallo scalo di Milano Linate”.

Il Mise (al quale i commissari di Alitalia fanno riferimento) avrebbe però acceso i riflettori sulla vicenda . Sul tema è intervenuto ieri anche il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, che ha chiesto al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli di “stigmatizzare la decisione di personalizzare biglietti e schermi con il logo Ferragnez” considerate “le difficili condizioni economiche della compagnia“.