“Libri nel Borgo Antico” di Bisceglie (BA)

Cultura & Società

“Passaggi” di Adriana Ostuni

Passaggi, (Wip Edizioni, 2018 – www.wipedizioni.it/it/otw-portfolio/passaggi/) è il titolo della prima raccolta poetica di Adriana Ostuni, mediante la quale l’autrice dei romanzi “Apollo nel Caos” e “Le verità apparenti” ci consegna un’opera letteraria ricca di suggestioni, di musicalità e sensorialità, corredata di prefazione e materiale iconografico di Fedele Eugenio Boffoli. L’opera, inserita nella collana di Narrativa e Poesia “Spazio – Tempo”, curata da Alessandro Lattarulo, sarà presente e disponibile presso lo stand di Wip Edizioni, in occasione della rassegna di incontri culturali “Libri nel Borgo Antico” (www.librinelborgoantico.it), edizione 2018, a Bisceglie, il 24-25-26 agosto prossimi. Una produzione in versi finalizzata a veicolare riflessioni sul senso della vita, nello snodarsi delle sue cicliche fasi trasformative, e mirata a rispecchiare l’amore per la natura e per i suoi elementi, che divengono metafora dell’esperienza umana, considerata nelle sue molteplici forme ed espressioni, dalle meno felici alle più gioiose. Un lavoro per esprimere un messaggio del mondo interiore, che si avvale della poesia quale tramite e mezzo di comunicazione, per disvelare ancestrali corrispondenze e manifestare desideri, sogni, nostalgie, letizie, speranze: sentimenti che accomunano tutti gli esseri umani; così ne scrive Boffoli che ha collaborato all’opera: <<Dopo l’esperienza dei romanzi (“Apollo nel Caos” e “Le verità Apparenti”), Adriana Ostuni ci regala un nuovo lavoro letterario, per la prima volta per lei di poesia, a mostrarci una sua nuova visione delle cose, trasformata dall’analisi alla sintesi: un tale avvenimento che documenta, inoltre, una preziosa alchimia realizzata. Brava, pertanto, Adriana!… Contemplare, da un centro immobile, l’unità universale, nel suo divenire di vita-morte-rinascita, attraverso i filtri dei quattro elementi, che scandiscono l’opera in calibrati capitoli e parole, è cosa che piace al mondo e ha, non ultimo, un gusto di quintessenza…>>

Adriana Ostuni è nata a Bari, interprete-traduttrice, laureata in Scienze Politiche, è attualmente impegnata nel sociale; ha pubblicato, nel settembre 2015, il suo primo romanzo Apollo nel caos, per Phasar Edizioni(https://www.phasar.net/catalogo/libro/apollo-nel-caos), ottenendo, oltre al consenso dei lettori, riconoscimenti letterari anche da parte della critica. Scrive poesie, alcune delle quali pubblicate in una recente antologia. Le verità apparenti, Wip Edizioni 2017 (www.wipedizioni.it/it/otw-portfolio/le-verita-apparenti/), è il titolo del suo secondo romanzo che ha ricevuto recensioni e commenti favorevoli anche da parte dei lettori, conseguendo nel novembre 2017 una Menzione d’onore al Premio Letterario Nazionale Bari Città Aperta; partecipa, come organizzatrice, al Progetto, itinerante, di Arti Visive e Letterarie “La Via”(http://anforah.altervista.org/lavia/lavia.htm).