La lunga notte delle arti

Cultura & Società

Lunedì 13 agosto, nel centro storico, la lunga notte delle arti con ospiti d’eccezione Graziano Galatone e Aldo Losito

MOTTOLA (TA) – Una lunga notte dedicata all’arte, in tutte le sue forme, da vivere nella serata di lunedì 13 agosto, negli angoli più suggestivi del centro storico alle ore 20,30. E’ l’iniziativa che la neo nata associazione Mahal, presieduta da Angela Filomena, ha voluto organizzare nell’ambito della rassegna estiva, promossa dall’Amministrazione Comunale, con la collaborazione dell’associazione “G. Leopardi”.

L’evento risponde anche ad uno scopo benefico: consentire l’acquisto di un defibrillatore da donare alle scuole locali, sulla cui importanza interverrà la dott.ssa Palazzo.

Circa una quindicina gli artisti coinvolti. Per la fotografia esporranno: Francesco Montemurri e Carmela Montemurro; per l’arte pittorica, interverranno Stefano D’Onghia, Tommaso Resta, Domenico Carpignano, Leonardo Galatone, Beatrice Giorgio, Roberta Pepe. Sarà anche l’occasione per ammirare le sculture in legno realizzate dal compianto Martino Giannini. Sarà, invece, Melania De Carlo a dare un assaggio dell’arte contemporanea, mentre all’associazione “G. Leopardi”, presieduta da Rita Colucci, il compito di gestire l’angolo dedicato alla poesia e alla letteratura.

Grande importanza, poi, sarà riservata alla musica e al canto: per l’occasione si esibiranno Roberta Filomena, Melga, Gianvito Martucci e “In canto” da Carosino, sotto la direzione musicale dell’insegnante Miriam Serio. La serata vedrà esibirsi anche il M° Leo Caragnano, prossimo a partire per Città del Messico, ove gli sono state riservate alcune serate quale ospite d’onore all’interno della rassegna estiva.

Ospiti d’eccezione due cantautori figli di terra ionica: Graziano Galatone, autore, compositore, cantante, attore, docente di arte scenica e musicals. E’ capitano Febo nel musical “Notre Dame de Paris”, Cavaradossi in “Tosca – Amore disperato” di Lucio Dalla, Lorenzo il Magnifico nell’opera “Il principe della gioventù” di Riz Ortolani, Renzo Tramaglino nell’opera moderna “I promessi sposi” di Michele Guardì. E, ancora, altro ospite d’eccezione Aldo Losito, cantautore mottolese, che Reduce da “Niend e nisciun“, hit estiva con Cesko degli Aprés La Classe, sta spopolando da mesi con “Per amore”, realizzato insieme a Gabriele Semeraro (arrangiatore di Raphael Gualazzi e Ornella Vanoni).

Una parentesi a parte sarà, poi, riservata al tango con la partecipazione di “Tango Levante”, scuola a cura di Ilaria Caravaglio; al gelato con la partecipazione di Gianluca Trisolini, di recente premiato a livello nazionale come gelatiere emergente; alla moda con l’atelier di Antonietta Errico e all’arte della decorazione floreale con Gianni Carriero.