Ripristinare indennità al personale di Categoria A del Policlinico

Politica & Diritti

BARI – Borraccino: “Ripristinare immediatamente l’indennità giornaliera al personale di Categoria A del Policlinico di Bari”
Nota del consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi E Uguali Mino Borraccino:

“L’Azienda Ospedaliera ‘Policlinico’ di Bari ha ingiustamente interrotto, da luglio scorso, la corresponsione dell’indennità di turno al personale del comparto di categoria A.
Si tratta di una decisione immotivata e unilaterale da parte del datore di lavoro, assunta nelle scorse settimane dal Commissario Straordinario, Giancarlo Ruscitti, che di fatto smentisce l’Accordo integrativo raggiunto negli anni scorsi tra azienda e organizzazioni sindacali per estendere la suddetta indennità (prevista per il personale di categoria B, C e D, operante su tre turni) anche ai lavoratori di categoria A.
Né può giustificare questa scelta la recente sottoscrizione del nuovo CCNL per il comparto sanità, dal momento che lo stesso non fa altro che riproporre (su questo specifico punto) le precedenti previsioni.
Resta pertanto assolutamente vigente l’Accordo Integrativo sottoscritto in sede di contrattazione decentrata, che prevede il beneficio dell’indennità giornaliera anche al personale di categoria A. e, quale fonte contrattuale tra le parti, il medesimo Accordo deve considerarsi in vigore fino alla sua naturale scadenza (e cioè fino a quando non ne venga sottoscritto uno nuovo). Né può ritenersi accettabile che l’Azienda Ospedaliera proceda ad una disapplicazione di una norma contrattuale in assoluta autonomia e sostanzialmente d’imperio, senza neanche comunicare preventivamente questa scelta alle organizzazioni sindacali.
Chiediamo con la massima fermezza, pertanto, al nuovo Direttore Generale del Policlinico, recentemente nominato, il dott. Giovanni Migliore, di ripristinare immediatamente l’indennità giornaliera al personale di categoria A, versando già ad agosto anche gli arretrati ingiustamente non percepiti dai lavoratori.
Come Sinistra Italiana/Liberi e Uguali seguiremo con grande attenzione questa vertenza, riservandomi di presentare una apposita interrogazione urgente in Consiglio Regionale se la vicenda non si dovesse definire positivamente nelle prossime settimane”.