Rosalia De Souza a Martina Franca!

Politica & Diritti

Venerdì 10 agosto la diva della bossa nova in concerto nel cartellone del Locus Festival. Appuntamento a Martina Franca con i fuoriclasse De Luise, Deidda, Vigorito e Congedo, insieme al nuovo album ‘Tempo’
Una notte di San Lorenzo con Rosàlia De Souza all’Extra Locus!

Venerdì 10 agosto 2018
ore 21:00
Villa San Martino
via Taranto, 59 zona G
Martina Franca (TA)

ROSALIA DE SOUZA
in concerto

Posto unico non assegnato
Inizio ore 21.00
Apertura porte ore 20.00
Possibilità di cena pre concerto

Biglietti:
info@relaisvillasanmartino.it
T. 080 480 5152

Attesissima. Una stella tra le stelle, un concerto imperdibile nella notte di San Lorenzo. Osannata nei recenti concerti del Tempo Tour e apprezzata dalla critica nostrana, Rosàlia De Souza venerdì 10 agosto sarà in concerto in una location splendida, la cornice ideale per godere della sua ammaliante musicalità: appuntamento a Villa San Martino (Martina Franca – TA) per Extralocus, il cartellone “parallelo” della XIV Edizione del Locus Festival, la popolare rassegna del borgo pugliese di Locorotondo, nel cuore della Valle d’Itria. Sarà l’ultima data estiva in Puglia per l’artista, ma anche l’occasione per visitare la mostra Picasso e l’altra metà del cielo, abbinata al concerto. Chi acquista il biglietto del concerto avrà la possibilità di accedere alla mostra con tariffa ridotta; allo stesso modo chi mostrerà il biglietto della mostra avrà diritto all’accesso al concerto con biglietto ridotto.

In attesa della partecipazione alla 38ma Edizione del Roccella Jazz Festival, nel quale Rosàlia De Souza sarà tra i nomi di punta, il concerto dell’Extralocus suggella perfettamente questo periodo fortunato per la vocalist brasiliana. Basta osservare i pareri espressi su alcune delle principali testate italiane per cogliere il valore del nuovo album Tempo, pubblicato da Nau Records: “De Souza da applausi” (Paolo Giordano – Il Giornale); “Una bravissima interprete di bossa nova, circondata di valenti jazzisti” (PierAndrea Canei – Internazionale); “Voce leggera e sensuale, intriganti i chiaroscuri, sospesa e meditativa l’atmosfera” (Stefano Crippa – Il Manifesto); “Il passo elegante, la voce di seta” (Antonella Gaeta – La Repubblica); “Cantante carioca che si è fatta largo nelle notti romane del jazz, della bossa nova e dintorni, Rosalia torna a farsi ascoltare sulle ali di un nuovo album” (Marco Molendini – Il Messaggero); “Esplora territori più jazz, si avvicina a certe sonorità fusion, in altri momenti è cantautoriale e si abbandona alla tipica saudade brasiliana” (Gianni Tarello – Rockerilla); “Un peculiare miscuglio di radici carioca e di apertura al mondo” (Fabrizio Versienti – Corriere del Mezzogiorno); “Un album di gran classe… Una magnifica, estesa voce di cultura alta si cimenta in spartiti variegati, approfonditi e spesso spiazzanti” (Andrea Pedrinelli – Avvenire); “L’album più intimo di una delle interpreti brasiliane di bossa nova più famose al mondo” (Daniele Sanzone – Il Fatto Quotidiano); “Un lavoro realizzato con grande perizia e passione da un’artista che ama (e conosce) profondamente la sua terra e la sua cultura” (Marco Calloni – BlogFoolk).

Rosàlia De Souza è l’interprete brasiliana di bossa nova più famosa al mondo tra quelle operanti al di fuori dei confini nazionali: una diva amatissima in ogni dove grazie ai numerosi concerti, alla presenza in tante compilation internazionali di bossa nova e Musica Popolare Brasiliana, agli album che l’hanno portata alla ribalta come voce inconfondibile e profondamente consapevole della vicenda storica della bossa nova. Nata a Rio De Janeiro nel quartiere di Nilopolis (famoso per la scuola di samba Beija-Flor), Rosàlia è arrivata in Italia nel 1988: ha affrontato grandi partnership all’estero (pensiamo a Alvaro Dos Santos, Marcos Valle, Roberto Menescal, Pilots on Dope) e ha tenuto concerti in venue prestigiose come il Montreux Jazz Festival, il Blue Note, il Cotton Club Tokyo e il Brazil Festival al Barbican Center di Londra. A dimostrazione della popolarità di Rosàlia, sempre al centro dell’interesse per la sua visione della musica brasiliana, moderna ma rispettosa della tradizione, nell’ultimo anno i suoi brani sono stati ascoltati oltre 1 milione e 300.000 volte.

Tempo esce a nove anni da D’Improvviso, in questo lungo periodo Rosàlia ha dedicato il suo tempo, pur proseguendo tra concerti e collaborazioni internazionali, ad una ricerca personale di spiritualità e approfondimento dell’aspetto letterario della sua arte. Tempo si muove con libertà ed autorevolezza tra la bossa nova e il samba, tra il jazz, il bolero e la musica popolare brasiliana: è un lavoro senza filtri, votato alla purezza del suono e dell’interpretazione. Per la stella brasiliana Tempo rappresenta una rinascita artistica e personale, nella quale la sua vena poetica si concretizza pienamente anche attraverso i testi, di cui è autrice. A Martina Franca saranno con lei Antonio De Luise (pianoforte), Sandro Deidda (sax e flauto), Aldo Vigorito (contrabbasso) e Dario Congedo (batteria).