Csd Taekwondo Massafra realtà longeva e blasonata

Politica & Diritti

 Alla serata conclusiva del 30° anno sociale gli auguri del vice sindaco e assessore allo Sport Maria Cristina Ricci

MASSAFRA – Nei giorni scorsi si è concluso sociale 2017/2018 del Csd “Taekwondo Massafra” cheha conquistato centinaia e centinaia di medaglie (oro, argento, bronzo) divenendo così, e questo sin dal primo giorno, un punto di riferimento per la crescita di quanti si sono avvicinati finora, giovani sportivi e non, della nostra città, fino a farlo diventare uno delle realtà sportive più longeve e blasonate della comunità massafrese grazie al lavoro e ai tanti sacrifici, uniti a umiltà e onestà, valori che distinguono l’intero movimento.

“Un percorso, quello del nostro sodalizio che dura da 30 anni con le basi solide impiantate sul vero, sincero e profondo affetto che ci lega da sempre”. Lo ha evidenziato il M° Tommaso Petrelli che ha fondato questo centro sportivo trenta anni fa e che continua a portarlo con tanto lavoro, sacrifici,umiltà e l’onestà, valori che distinguono l’intero movimento. Come ha evidenziato in una lettera scritta e letta dall’atleta Alessia Surano, alla quale il M° Petrelli aveva fatto un encomio per l’esordio come nuovo ufficiale di gara uscito dal centro sportivo dello stresso maestrocintura nera VII dan.

“Spesso chi desidera intraprendere un percorso nelle arti marziali si domanda come riconoscere un bravo maestro. Tu, da sempre (ha detto Alessia) rispecchi il meglio che ogni atleta possa essere. Non sei un maestro qualsiasi, sei il MAESTRO, perché un maestro è colui che ti forma, che ti dà valore, che ti aiuta e ti dà fiducia. “Rispetto, lealtà onestà e umiltà” è ciò che ci contraddistingue da tutti, il tuo obiettivo è sempre stato la nostra crescita sportiva e morale dai più piccoli ai più grandi, senza promettere mai false aspettative ma piuttosto facendoci capire che per ottenere risultati bisogna lavorare duramente e che alla fine si tutto ciò i sacrifici ripagano sempre. Un maestro può vedere dove gli altri non vedono niente… perciò ti ringrazio di essere così come sei, per l’amore e l’impegno che metti nel lavoro che fai per noi. Un altro anno pieno d’emozioni è passato, siamo orgogliosi di te, certi che faremo sempre meglio sperando di non deluderti mai. Con affetto e con amore i tuoi “piccoli campioni”.

Nel corso della sua carriera il M° Petrelli ha attenuto numerosi premi per la promozione del taekwondo (“Bravo” del CONI, “Palio d’Argento, Benemerenza della Federazione,…). E’ stato anche capo delegazione della comitiva che ha rappresentato l’Italia e la FITA, Federazione Italiana Taekwondo, nell’evento mondiale Global Demostration Festival svoltosi a MUJU in Corea. Nel corso della serata sono stati premiati gli atleti che sono stati con lui in questa fantastica avventura: Cosimo Tramonte, Gianvito Colucci, Giovanni Scialpi, Vito Piepoli (oggi maestro a Mottola) e Marica De Leonardis. Un attestato di benemerenza è stato consegnato al campione italiano forme 2017/18 cat cadetti Federico Fuggiano. Attestato anche

agli atleti che hanno raggiunto la cintura nera superando egregiamente le rispettive sessioni di esami svolte nell’anno, sia a Monteroni di Lecce (Alessia Smaltini e Francesco Giuliani; Domenico Scopece II dan; Gianvito Colucci III dan) che a Foggia (Niccolò Cardone e Alessia Surano). A loro nel “mangiare il peperoncino piccante” (tradizione che da sempre viene rispettata, per la gioia di tutti) si sono aggiunti Cosimo Tramonte e Alessia Surano che per la loro assenza nell’anno prima.

A sorpresa, prima della chiusura della serata, ha fatto “il suo ingresso”, portato a mano, il “bob coreano” (colpitore sagoma uomo in gomma) che gli atleti potranno utilizzare nei loro esercizi.

Inoltre gli atleti Cosimo Tramonte, Federico Fuggiano, Vanessa Mappa, Alessia Surano, Giusy Ricci e Domenico Scopece hanno presentato la danza coreana flash mob dedicandola al M° Petrelli,agli atleti tutti, al team, ai genitori,ai maestri Diego Valente, Pietro Surano e Nicola Lepore; ai giornalisti ospiti, premiati con una targa: Nino Bellinvia Nicola Fabio Assi, Gino Dell’orco, Angelo Nasuto (impossibilitati ad essere presenti: Luigi Serio, Antonio Dellisanti e Salvatore Giardina).

Targa anche al vice sindaco e assessore allo Sport Maria Cristina Ricci che ha avuto parole di elogio per l’attività svolta dal Taekwondo Massafrada 30 anni in primo piano nello sport cittadino, portando sempre in alto il nome della palestrae della nostra città. Applausi a tutti con un arrivederci al 3 settembre.

Nella foto la sagoma del “bob coreano”, Alessia Surano, il M° Tommaso Petrelli, il vice sindaco e assessore alla Sport Maria Cristina Ricci e i giornalisti Nino Bellinvia, Angelo Nasuto, Gino Dell’Orco e Nicola Fabio Assi.