Bari in D con l’azionariato popolare diffuso ?

Cultura & Società

di Nicola Zuccaro

Il Bari ripartirà dalla Serie D, salvo diverse disposizioni che competono a organi diversi dalla Lega di Serie C  che presiedo. Pur dichiarandosi dispiaciuto per una piazza calcisticamente calorosa sul piano del tifo, come quella di Bari, nel corso di un’intervista radiofonica rilasciata a Rete Selene nella serata di mercoledì 25 luglio 2018, Gabriele Gravina ha chiuso le porte al club biancorosso per l’ammissione alla Lega da egli diretta, sottolineando che le regole valgono per tutti. In attesa di conoscere le manifestazioni d’interesse per l’acquisizione del titolo sportivo, c’è chi ha già espresso la propria disponibilità per allenare il Bari anche in Serie D. Si tratta dell’ex allenatore del Città di Castello Lorenzo Mambrini che, colpito dall’appello all’unità lanciato alla tifoseria biancorossa lo scorso 20 luglio dallo Stadio della Vittoria, esporrà questa disponibilità, accompagnata da un relativo progetto, alle ore  23.00 di venerdì 27 luglio dagli studi di Sportitalia, dove sarà ospite della trasmissione ” Calciomercato ” .

AZIONARIATO POPOLARE. In linea con quanto manifestato nei giorni scorsi dalla tifoseria biancorossa, è nata l’iniziativa denominata   “50mila per il Bari ”  e consistente nel mettere in atto l’idea dell’azionariato popolare diffuso, sul modello di quanto sperimentato a Parma, dopo l’ultimo fallimento e nella scorsa stagione a Frosinone con la squadra locale. Al momento il progetto è in fase embrionale e quindi, per seguire tutte le fasi e gli aggiornamenti, è sufficiente iscriversi al gruppo Facebook denominato 50.000 per il Bari – Azionariato diffuso e alla pagina Facebook ” 50 mila per il Bari “. Se il progetto prenderà consistenza, potrà rappresentare un supporto alla cordata imprenditoriale che rileverà il Bari calcio e per la quale, a tutt’oggi, per l’acquisizione del titolo sportivo, la volata è a 2. A contenderlo al duo Radrizzani-Napoli, la cordata composta da 15 imprenditori locali (fra questi Francesco Maldarizzi, sponsorizzato da Michele Emiliano e titolare della concessionaria automobilistica Millenia), tornata in corsa nelle ultime ore e pronta ad un incontro con il sindaco Antonio Decaro.