Sport: Anci Puglia, Credito Sportivo e Coni per impiantistica pugliese

Politica & Diritti

Vitto (presidente Anci Puglia): “opportunità infrastrutturali determinanti anche dal punto di vista turistico, oltre che importanti occasioni di rilancio socio economico per la Puglia”

Anci Puglia ricorda e promuove le iniziative previste per gli enti locali dai bandi “Comuni in pista” (scade 5/12/2018)”, “Sport Missione Comune” (scade 5/12/2018)” e “Tasso zero su impiantistica sportiva” (scade 5/12/2018). Per dettaglio consultare www.creditosportivo.it

Sport da sempre strumento di crescita e di coesione sociale, di prevenzione e tutela della salute e del benessere, occasione di incontro tra persone giovani e meno giovani, all’insegna del rispetto reciproco. I Comuni hanno un ruolo determinante in tutto questo, il presidente Anci Puglia Domenico Vitto insieme al Comitato Direttivo dell’Associazione, invitano tutti i sindaci a rispondere al bisogno di migliore qualità della vita riveniente dalle proprie comunità, per cogliere le opportunità offerte dall’intesa Anci-Istituto per il Credito Sportivo, riproposta per il terzo anno consecutivo, con finanziamenti a tasso zero per l’impiantistica sportiva.

A tal fine sarà imprescindibile il coinvolgimento fattivo della Regione, specificatamente dell’assessorato che include bilancio, sport, politiche giovanili e cittadinanza sociale. Servono infatti ulteriori risorse regionali, ma soprattutto, prioritaria è la necessità di spazi finanziari, per poter utilizzare appieno le risorse disponibili. Anci Puglia si attiverà a brevissimo in tal senso, chiederà alla Regione l’attivazione dei Patti regionali di solidarietà verticale e orizzontale a valere sul 2019, per consentire ai Comuni interessati ai finanziamenti e alle agevolazioni sull’impiantistica sportiva, di disporre degli spazi finanziari idonei a superare i vincoli di pareggio di bilancio.

Un passo importante verso la utilizzabilità degli avanzi di amministrazione giunge dalla Conferenza Stato Citta del 12/07/2018, una svolta che va ora completata e che consentirà ai Comuni, specie quelli piccoli, di progettare e investire. Anci nazionale si è espressa favorevolmente sullo schema di decreto MEF contenente le indicazioni che città metropolitane, province e Comuni devono rispettare per la compilazione e l’invio del monitoraggio del saldo finale di competenza per l’anno 2018. In sostanza il decreto interviene dopo due importanti sentenze della Corte Costituzionale (n.247 del 2017 e n.101 del 2018), le quali hanno giudicato illegittima la limitazione dell’utilizzo dell’avanzo di amministrazione da parte dei Comuni e conseguentemente l’attuale regolazione del saldo di competenza, aprendo di fatto la strada ad un totale e libero utilizzo degli avanzi di amministrazione. Le modifiche al decreto proposte da Anci rafforzano il carattere meramente conoscitivo del monitoraggio, anche per valutare gli interventi di revisione delle sanzioni, in coerenza con il pronunciamento della Corte Costituzionale. L’Anci ribadisce la necessità di accelerare il percorso verso la piena utilizzabilità degli avanzi già nel 2019, assieme ad un generale abbattimento delle sanzioni sugli eventuali sforamenti 2018.

Anci Puglia, in linea con Anci nazionale, ha attivato livello regionale una proficua azione sinergica con l’Istituto per il Credito Sportivo e con il Coni, tesa a favorire la riqualificazione impiantistica sportiva. Negli ultimi anni sono state frequenti le iniziative congiunte di informazione, consulenza e supporto agli enti locali pugliesi.

Si ricorda che i progetti comunali, definitivi o esecutivi, per essere ammessi a contributo devono essere muniti di parere favorevole rilasciato dal Coni. Nel prossimo mese di settembre, Anci Puglia organizzerà due eventi informativo-formativi rivolti alle amministratori comunali pugliesi.

Credito sportivo, Coni e Anci, ribadiscono la piena disponibilità, per quanto di competenza, a collaborare e supportare i Comuni sugli aspetti tecnico-operativi. (tutte le opportunità sull’impiantistica sportiva sono disponibili sul sito www.creditosportivo.it).

Per il presidente Anci Puglia Domenico Vitto: “Dopo la svolta importante giunta nell’ultima Conferenza Stato-Città in tema di utilizzo di avanzi di amministrazione, che potrebbe liberare la spesa e rilanciare gli investimenti dei Comuni, è fondamentale da parte dell’Associazione promuovere e favorire il miglioramento, la valorizzazione e la riqualificazione dell’impiantistica sportiva in maniera capillare sul territorio regionale. Si tratta di opportunità infrastrutturali determinanti anche dal punto di vista turistico, oltre che di importanti occasioni di rilancio socio economico per la Puglia. Sarà opportuno anche verificare la possibilità di realizzare partnership pubblico/privato, per consentire ai concessionari degli impianti di intervenire direttamente sulle strutture, considerando il rapporto positivo e sinergico con le amministrazioni comunali.”