E’uscito del nuovo album “Condivisioni” 

Politica & Diritti

E’uscito del nuovo album “CONDIVISIONI”, prodotto dall’etichetta pugliese Dodicilune nella collana editoriale Controvento. Il primo lavoro discografico del pianista e compositore salentino Francesco Maria Mancarella.

Otto brani inediti (Eco Sinfonia, Condivisioni, Due, Fissità, Fiori di Campo, Il fantasma del male, One ed Eco) che si muovono tra musica classica contemporanea e jazz. Mancarella, inventore del “pianoforte che dipinge”, è affiancato da Lorenzo Mancarella (clarinetto) e Filippo Scrimieri (beat box). Il brano che dà il titolo all’album è impreziosito anche dalla presenza di Luca Colombo (chitarra), Giorgio Mancarella (basso) e Massimiliano Ingrosso (batteria). La piacevole sorpresa nel disco si riscontra nei tre brani (Eco Sinfonia, Due e Il Fantasma del Male) eseguiti dalla Bulgarian National Radio Symphony Orchestra diretta da Christo Pavlov.

Condivisioni è il primo lavoro discografico di Francesco Maria Mancarella, uno dei nuovi rappresentanti della musica classica contemporanea e jazz. Il pianismo flessuoso e le composizioni, intese come processo creativo, evidenziano una musica elegante e suggestiva in cui si afferma una efficace ricerca della melodia e una particolare accuratezza nelle affermazione delle armonie jazz. Una congiunzione che si alterna talvolta tra concezione primordiale della musica e sofisticazione armonica, tra minimalismo filosofico e pulsione ritmica. Le composizioni pianistiche ricordano vagamente l’impressionismo di Satie e il mondo del jazz ambient ma quando subentra la parte ritmica che celebra l’incontro con la beatbox si aprono al mondo contemporaneo con una dinacimità e una dirompenza che fregia solo i musicisti di razza. Il disco si presenta come un libro da sfogliare presentando già da subito delle caratteristiche che lo rendono particolare. In primo luogo i temi fluidi, aereiformi e dinamici al tempo stesso con una ritmica delicata ma serrata che alterna momenti riflessivi ad attimi caleidoscopici, un clarinetto dal suono inconfondibilmente unico e un pianoforte dai colori cangianti ma sempre netti e profondamente empatici. Una ricchezza armonica dosata con stile paragonabile ad una panoramica lenta nel linguaggio cinematografico. La piacevole sorpresa nel disco si riscontra nei Tre brani eseguiti splendidamente dalla Bulgarian che permettono a Francesco Maria Mancarella di esplicitare la sua capacità di orchestrare le composizioni creando tre diamanti finemente incastonati in questo disco, un’opera d’arte in cui il concetto di musica rimane sospeso tra tensione e rilassamento, tra presenza e assenza, tra effimero e indelebile. Progetto “Now I see –