Diritto sportivo, famiglia, tutela del minore

Politica & Diritti

Dibattito all’Università degli Studi di Bari

«Con grandissimo onore prendo per primo la parola al convegno di oggi dando il calcio d’inizio a questa lunghissima giornata di studio»

Con queste parole l’avvocato Paolo Iannone del Foro di Bari ha aperto ieri i lavori al convegno all’Università di Bari sul diritto sportivo passando poi la parola, per i saluti iniziali, ai Presidenti delle rispettive associazioni e federazioni sportive italiane presenti all’incontro formativo.

Successivamente, l’avvocato Carmine Volpetti, che ha relazionato per primo al convegno, ha illustrato le diverse criticità sottese della materia in continua evoluzione. Dopodiché, la sessione mattutina è proseguita con le relazioni a cura del Dott. ALESSANDRO CARRA (magistrato del tribunale di Bari) sui profili processuali della responsabilità civile e del Prof. DOMENICO COSTANTINO dell’Università degli Studi di Bari (componente della Camera Civile di Bari) sul tema: Sport, famiglia e tutela del minore.

In seguito è intervenuto tramite collegamento web l’Avv. FABIO GIUSEPPE POLI (Dirigente Organizzativo Associazione Italiana Calciatori) che ha tenuto la relazione dal titolo: il diritto di non essere un campione, a cui è seguito l’intervento dell’Assessore allo Sport, il Dott. PIETRO PETRUZZELLI sul ruolo delle Istituzioni nello sport.

Infine hanno chiuso i lavori della prima sessione il Dott. ANDREA CIMBRICO e DANIELE PACINI della Federazione Italiana Rugby e la Dott.ssa ALESSANDRA SIGNORILE (Presidente Pink Bari – Calcio Femminile) sul ruolo dello sport e le relazioni con i media con successivo passando ad analizzare la delicata tematica del tesseramento dei minori stranieri.

Nel prosieguo, la seconda sessione pomeridiana si è aperta con la relazione del Dott. DOMENICO RANIERI (Presidente AIAC Puglia e Consigliere Nazionale del Settore Giovanile Scolastico AIAC) sul ruolo degli allenatori nel settore giovanile.

Successivamente è arrivato il momento del relatore più atteso nell’arco dell’intera giornata, ovvero l’allenatore di calcio GIAN PIERO VENTURA (già Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Calcio) che si è soffermato sulla figura sportiva dell’allenatore nel mondo del calcio.

Infine, l’Avv. Luca Maggi è intervenuto con una relazione tecnica sul danno da passione sportiva rovinata, per poi chiudere i lavori al convegno il Prof. IGNAZIO GRATTAGLIANO (docente di psicopatologia forense all’Università di Bari) sulla devianza minorile (discorsi sul metodo) e l’Avv. GUGLIELMO STARACE (Consigliere COA e Vicepresidente della Camera Penale “Achille Lombardo Pijola” di Bari) sul tema: Sport, prevenzione e rieducazione.