“Il Principe Ranocchio” (di Monica Nasti)

Ambiente & Turismo

Una fiaba per sognare……“il principe ranocchio” (di Monica Nasti).Fiaba musicale nello stile della popular music.per narratore, voci soliste, coro di voci bianche-junior,pubblico canterino, ensemble strumentale, teatro d’ombre e danza

Da un lavoro pubblicato da progetti sonori, mercatello del metauro (pu), 2013

La messa in scena della fiaba musicale si avvale della collaborazione del Conservatorio di Musica “Nino Rota” con L’Istituto Comprensivo “C.D. Via Dieta-Sofo” di Monopoli, l’Associazione “Cantieriinpiedi” e la Compagnia di Teatro d’ombra “L’Orto delle Arti” di Martina Franca.

Questa fiaba nasce dalla magica fusione tra MUSICA, COLORI e TEATRO DELLE OMBRE (quest’ultimo approdato in Puglia grazie ad uno studio attento di quest’antica arte realizzato dall’artista russo-irlandese Irina Hale e tramandato allo scenografo Paolo Del Gaudio). Dal punto di vista formale, quindi, l’obiettivo è quello di fondere e diffondere diversi linguaggi facendo “dialogare” una sagoma dietro le ombre con un personaggio in carne ed ossa, uno strumento musicale con una voce cantata.

L’operina, che volutamente fa ricorso ad uno stile accattivante ispirato al musical americano, ha come finalità principale quella di AVVICINARE I BAMBINI ALLA MUSICA e INCREMENTARE e FORMARE IL PUBBLICO DEI BAMBINI, attraverso la loro PARTECIPAZIONE ATTIVA, puntando così al loro coinvolgimento emotivo: 350 bambini del pubblico (“pubblico canterino”) ’dell’ I. C. Sofo-Dieta di Monopoli partecipano dalla platea allo spettacolo con l’esecuzione di alcune parti corali dei brani principali dell’opera, con le attività di sonorizzazione, di accompagnamento con body percussion e con coreografie.

Testi, musiche e arrangiamento sono scritti dalla Prof.ssa  Monica Nasti.

L’ensemble strumentale del Conservatorio di Monopoli, accompagnato al piano da Giana Iaffaldano e diretta da Daniela Nasti, è così composta:

Flauto: Rossana Quarato 
Clarinetto: Domenico Tibberio
 Sax soprano: Giovanni Ottomano
Violini: Ludovica Fanelli, Francesco Paolo D’Alessandro, Fabiana Zeverino
Violoncello: Federica Del Gaudio
Pianoforte: Giana Iaffaldano Sintetizzatore: Viteliseo Dell’Edera
Chitarre: Mauro Palmitessa, Vincenzo Gianfreda, Edoardo Papagni, Antonio Epifani, Vito Pasquale Baccaro
Basso elettrico: Matteo Resta Batteria e Percussioni: Massimo Negro

La storia è narrata da Laura Sammataro e rappresentata sulla scena con il Teatro delle ombre (affascinanti giochi di luci e suggestive immagini di ombre sono proiettate dietro ad un grande schermo) dallo scenografo Paolo Del Gaudio. La narrazione fa quasi da collante tra la musica e la magia del teatro delle ombre.

I canti sono eseguiti sulla scena dai piccoli protagonisti della fiaba (Principessa, Principe, Ranocchio, Fata, Re, Regina, Strega, i 2 piccolissimi Folletti, scelti tra studenti del Conservatorio e alunni dell’I.C. Sofo-Dieta di Monopoli).
Principe: Alessio Pantaleo
 Principessa: Alicia Navarro
 Fata Verdea: Sabrina Palmisano
Due Folletti: Ludovica Del Gaudio e David Navarro Strega: Mariangela Filomena
Ranocchio: Riccardo Serio Regina: Stefania Loparco
 Re: Ado Atzeni

I brani corali sono eseguiti dal Coro di voci bianche e pop del Conservatorio di Monopoli e dal “Pubblico canterino” diretti da Monica Nasti.

Le docenti referenti del progetto ins. Vincenza L’Abbate (per la scuola primaria) e prof.ssa Rosa Giamporcaro (per la scuola secondario di 1° grado) hanno curato la preparazione del pubblico canterino

Le coreografie sono realizzate dalla scuola di Danza “Arabesque” Pino Carrieri di Martina Franca (coreografe Gilda e Patrizia Carrieri, soliste Valeria D’Aria e Marcella Romanelli)

La costumista titolare Annalisa Milanese è stata costretta a ritirarsi per motivi di salute, pertanto i costumi di scena sono stati realizzati da Lina Rubino con la collaborazione di Marica Leone

Trucco e acconciature sono di Viviana Salerno

La regia è di Vito Di Leo.

Il mago Mavì incanterà i bambini con le sue magie alimentando la magia del sogno e della fiaba!!

Ingresso libero fino ad esaurimento posti