Dance company: leggerezza contemporanea

Politica & Diritti

Trisha Brown, icona della danza post-moderna e sostenitrice delle contaminazioni, una coreografa che  ha trovato il suo baricentro nella creatività assoluta, ha conquistato il pubblico del teatro Petruzzelli.

Teatralità, virtuosismo e  astrazione nelle tre le coreografie proposte  dalla Dance Company: Geometry of Quiet, Groove and Countermove e Set and Reset.

Minimalista ma chic la prima  di  Geometry of Quiet, con un palcoscenico “vuoto” riempito solo dal bianco dei costumi e dalle luci di scena.

La coreografa di Set and Reset è ancora attualissima tanto che si tratta di un pezzo che si insegna nelle accademie: una innovativa e diremmo trasgressiva  modalità  che negli anni ’60 spinse la Brown ad osare, superando e di molto, i confini della tradizione.

Set and Reset è il capolavoro di Trisha Brown, peraltro recentemente scomparsa, che l’ha consacrata regina internazionale della coreografia astratta: i movimenti fluidi dei ballerini uniti all’imprevedibile stile geometrico sono diventati il marchio di fabbrica delle sue creazioni. Essi seguono una struttura precisa, i movimenti si svolgono all’unisono e dal perimetro del palcoscenico si  spostano al centro: una capacità gestuale in cui  è facile  scorgere le geometrie dei gesti e del moto quotidiano.

In Groove and Countermove,  il colore irrompe sulla scena e i danzatori creano un ambiente  gradevole  ed  espressivo allo stesso tempo :  una modalità intricata di contrapposizioni tra un ballerino e la Compagnia, tra la danza stessa e la musica di Dave Douglas, una  frenetica energia del movimento.

La Trisha Brown Dance Company porta avanti l’eredità della sua fondatrice  attingendo  al suo modello  per riproporre le sue coreografie contestualizzandole in ambiti sempre diversi come luoghi all’aperto, musei e gallerie. Allo stesso tempo, si stanno ricostruendo e rimontando le principale coreografie per il palcoscenico composte tra il 1979 e il 2011 e  si porta avanti un lavoro di consolidamento dell’eredità artistica di Trisha Brown attraverso un’ampia ricerca nell’archivio di appunti, corrispondenze, recensioni.

Direttori artistici associati

Carolyn Lucas che ha studiato alla North Carolina School of the Arts e si è poi laureata all’Università Statale di New York  nel 1984, prima di entrare a far parte della Trisha Brown Dance Company. Attualmente condivide la sua esperienza trentennale di danza, insegnamento e documentazione del lavoro di Trisha Brown per l’Archivio Trisha Brown.

Diane Madden fa parte della Trisha Brown Dance Company dal 1980. Da allora per i successivi 35 anni ha danzato, diretto, insegnato, studiato e rimontato le coreografie di Trisha Brown. Interprete molto apprezzata,

Danzatori

Oluwadamilare Ayorinde è originario di Teaneck, in New Jersey e ha frequentato la Mason Gross School of The Arts. Attualmente è impegnato anche con la compagnia Kyle Marshall Choreography. È la sua prima stagione con la Trisha Brown Dance Company.

Cecily Campbell è originaria di Santa Fe, in New Mexico e si è laureta alla Tisch School of the Arts dell’Università di New York. Ha fatto parte della Shen Wei Dance Arts dal 2008 al 2013 e fa parte della Trisha Brown Dance Company dal 2012.

Marc Crousillat attualmente è impegnato con la Trisha Brown Dance Company e Netta Yerushalmy. Nel 2016 ha ricevuto la borsa di studio “Princess Grace Award Dance Fellowship”, la rivista Dance Magazine lo ha inserito nella lista dei 25 ballerini emergenti del 2017.

Kimberly Fulmer si è laureata in Danza contemporanea presso l’Università della Carolina del Nord.. Ha  interpretato, tra i tanti, alcune coreografie di Trisha Brown, Merce Cunningham, José Limon, Emery LeCrone.

Leah Ives si è laureata in Danza e Scienza del movimento presso l’Università del  Michigan. Ha collaborato e si è esibita con i seguenti ensemble: The A.O. Movement Collective/Sarah A.O. Rosner, Avodah Dance Ensemble, Elizabeth Dishman, Median Dance/Alex Springer and Xan Burley, Leopold Group, e Peter Sparling Dance Company.

Amanda Kmett’Pendry originaria del Maryland, vive a New York. Ha studiato all’Università di Filadelfia, ha collaborato con diversi artisti e fa parte della Trisha Brown Dance Company dal 2016.

Kyle Marshall si è laureato alla Rutgers University. Nel 2014 ha fondato la Kyle Marshall Choreography. Le sue creazioni sono state presentate al Jacob’s Pillow Inside/Out, Joe’s Pub, NJPAC, NYC Summerstage, Montclair Dance Festival, e Wassaic Arts Project. Nel 2017 ha ricevuto la borsa di studio New Jersey Arts in Coreografia.

 Patrick McGrath nato e cresciuto a Santa Monica, California. Si è laureato alla  Tisch School of the Arts dell’Università di New York nel 2016. Ha fatto parte delle compagnie BANDPortier, Company Stefanie Batten Bland e Cherylyn Lavagnino Dance Works. Dal 2017 fa parte della Trisha Brown Dance Company.

 Jacob Storer ha frequentato l’Università del Wisconsin-Stevens Point e si è diplomato al PARTS di Bruxelles, in Belgio dove ha avuto modo di collaborare con artisti di varie discipline all’interno di un progetto formativo di tre anni. Fa parte della Trisha Brown Dance Company dal 2017.

Nunzia Bernardini