Letteratura Fantasy/Adventures: la recensione di Helena

TITOLO Le persone giuste in una vita sbagliata: Shadowhunters, Signora della Mezzanotte
ABSTRACT Leggi di Stato o di natura? Ancora una volta l’amore impossibile è il protagonista di un’opera di Cassandra Clare, l’autrice di Shadowhunters, saga dal successo mondiale.
QUAL è LA META DI QUESTO VIAGGIO NEL FANTASTICO?
Shadowhunters. Signora della Mezzanotte
CHI è LA NOSTRA GUIDA?
Cassandra Clare
CHI CI PERMETTE QUESTO PERCORSO?
Mondadori
QUANTE DRACME D’ORO CI SERVONO PER INTRAPRENDERLO?
19 €
QUANTI MATTONI GIALLI HA LA NOSTRA STRADA VERSO OZ?
695 pagine
PH: www.librimondadori.it

17 aprile 2016
signora della mezzanottefoto

UN’ISTANTANEA DAL NOSTRO VIAGGIO.

“Mi faceva male starti lontano.

Mi sembrava di avere un uncino piantato sotto le costole,

con qualcosa che tirava nel senso opposto.

Come se fossi fisicamente legato a le,

a prescindere dalla distanza”.

 COSA DICE LA NOSTRA MAPPA? Los Angeles 2012. Sono passati cinque anni da quando Emma Carstairs ha perso i genitori. Dopo il sangue e la violenza a cui ha assistito da bambina, la ragazza ha dedicato la sua vita alla lotta contro i demoni ed è diventata la Shadowhunter più talentuosa della sua generazione. Non ha però mai smesso di cercare coloro che hanno distrutto la sua famiglia e, quando si rende conto che l’unico modo per arrivare ai colpevoli è quello di allearsi con le fate, da anni in lotta con gli Shadowhunters, non si tira indietro. È una partita molto pericolosa, ma Emma, insieme a Julian, suo migliore amico e parabatai, ha tutte le intenzioni di giocarla fino in fondo. Inizia così una corsa contro il tempo, un’indagine ricca di colpi di scena, dove i bluff e i doppi giochi non mancano e i sentimenti più profondi sono messi a dura prova. Compreso quello che lega Emma e Julian, forse di natura diversa rispetto a quel legame puro, unico e indissolubile che dovrebbe unire due parabatai.

 IL MIO VIAGGIO. In un viaggio attraverso il fantastico, la saga di Cassandra Clare è una tappa imprescindibile. Sebbene Signora della mezzanotte sia il primo libro di un nuovo “ciclo” sempre ambientato nel mondo degli Shadowhunters, umani dal sangue angelico, è preferibile leggere anche gli altri romanzi dell’autrice prima di cominciare questo nuovo percorso. Le singole vite di Emma e Julian probabilmente sarebbero state diverse senza la Guerra Oscura, il conflitto che hanno dovuto affrontare gli altri personaggi della Clare.

Julian, infatti, ha dovuto sacrificarsi affinché la sua famiglia rimanesse unita, dopo la fine della guerra, rinunciando per sempre ad un’esistenza da ragazzo normale. Non sarebbe però mai riuscito a lasciar andare Emma, l’amica di sempre: rischiando di essere allontanata da Los Angeles in seguito alla morte dei genitori, i due hanno fatto una scelta, da cui non è possibile tornare indietro, quella di diventare parabatai, compagni di lotta e di vita. Un legame romantico tra loro è impossibile, poiché così è stabilito dal Conclave, il governo autoritario degli Shadowhunters: ancora una volta, l’autrice è capace di creare una situazione irrisolvibile e che, proprio in quanto tale, riesce ad avvincere totalmente il lettore. L’amore impossibile e l’eterno contrasto tra leggi di Stato e quelle di natura caratterizzano tutto il libro, rendendolo indimenticabile, struggente e appassionante.

Pur essendo i protagonisti minuziosamente caratterizzati, talmente vividi da sembrare reali, è possibile immedesimarsi in ciascuno di loro, proprio in virtù del carattere universale e profondamente umano dei loro sentimenti e legami.

La vicenda è, inoltre, intrecciata con Annabel Lee, l’ultima opera di Edgar Allan Poe, che condivide con questo libro non solo il tema dell’amore avversato da leggi più grandi degli amanti, ma anche l’ambientazione.

Il libro della Clare, infatti, perderebbe molta della sua magia senza l’oceano, spettatore silenzioso delle vicende dei protagonisti. È per loro un infinito sublime, che allo stesso tempo affascina e terrorizza per la sua immensità.

Emma e Julian potrebbero quasi sentirlo sussurrare: “Avete sangue di angelo… ma rimanete degli esseri umani”.

 COME SONO I NOSTRI COMPAGNI DI VIAGGIO? Intensi, complicati e sorprendenti, i protagonisti di Signora di Mezzanotte condividono con tutti gli altri personaggi di Cassandra Clare un elemento fondamentale: una grandiosa caratterizzazione psicologica.

INCONTREREMO MOLTE SVOLTE INATTESE? Molto più di altri libri della saga di Shadowhunters, il romanzo Signora di Mezzanotte cela talmente tante curve invisibili e sabbie mobili, che risulta praticamente impossibile prevedere la meta. Il racconto si configura quasi come un giallo, in quanto ruota attorno ad un’indagine che troverà la sua soluzione solo negli ultimi capitoli. Si è portati a leggere ininterrottamente fino all’ultima terribile frase, come solo Cassandra Clare sa fare.

 CHI DOVREBBE INTRAPRENDERE QUESTO CAMMINO? Chi ha amato le vicende degli altri personaggi dell’autrice, non può rinunciare a questo libro. E probabilmente questa storia dovrebbe essere conosciuta da tutti gli amanti del genere fantastico: un vero libro fantasy è tale se caratterizzato da elementi che vanno oltre il reale, ma, soprattutto, se riesce a toccare le corde più profonde dell’animo umano. Credo che la Signora della Mezzanotte abbiamo centrato perfettamente l’obiettivo.

Helena Paoli

helenapaoli