#BastaTacere: Campagna contro gli abusi in sala parto

Al via la campagna contro la violenza ostetrica.

12 aprile 2016

#BastaTacere è l’hashtag della campagna contro la violenza ostetrica. Questa campagna, nasce dall’unione di varie associazioni no profit, che da anni si occupano di dare supporto alle mamme dopo il parto.

La campagna,  lanciata da Associazioni di Madri sul famoso social network Facebook,  è coordinata  da Alessandra Battisti e Elena Skoko, entrambe rappresentanti in Italia di Human Rights in Childbirth (Diritti umani alla nascita).

Da sempre, si è soliti immaginare la sala parto, come un “teatro” fantastico, dove nasce una nuova vita, purtroppo in realtà ci sono dei retroscena oscuri.

Grazie alla campagna #BastaTacere, milioni di mamme e non solo, tra loro anche operatori sanitari(infermieri, ostetriche, tirocinanti) hanno avuto il coraggio di raccontare le esperienze di abuso subite prima, durante e dopo il parto.

E. Skoko e A. Battisti fanno presente che questa iniziativa non è un attacco ai medici o agli operatori sanitari, ma vogliono creare un dialogo costruttivo in cui le madri  siano considerate come  interlocutore  competente e parte del sistema  sanitario nazionale, in linea con quanto auspica l’OMS (http://apps.who.int/iris/bitstream/10665/134588/17/WHO_RHR_14.23_ita.pdf?ua=1.).

La prospettiva delle madri è riassunta nel DDL Zaccagnini, “Norme per la tutela dei diritti della partoriente e del neonato e per la promozione del parto fisiologico”.

 

Isabella Battista